Varie

#Vivereallitaliana ha i suoi vincitori!

Barcellona, Krakovia, Los Angeles, Shangaisono solo alcune delle città da cui sono arrivate prospettive e idee su come è percepito l’essere italiano.

Una partecipazione davvero globale, per un progetto da record!
Il video contest “Vivere all’Italiana… a modo tuo!“, promosso dal Ministero Degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha visto cimentarsi ben 286 partecipanti, provenienti da ogni parte del mondo, i quali hanno trasmesso tramite immagini e suoni la loro personale visione del “vivere all’italiana”, realizzando addirittura 342 video!

Quindi prima di proseguire: GRAZIE!

Come sempre  avete alzato l’asticella: in termini di partecipazione, possiamo dire che si è concluso il contest video con il più alto tasso di submission mai registrato!

L’obiettivo era stimolante: raccontare il concetto di #vivereallitaliana in maniera nuova, fresca e originale. Ma la possibilità che ne conseguiva è stata la miccia che vi ha fatto accendere:

Dare una nuova interpretazione del #vivereallitaliana significa avere la possibilità di interpretare il Vivere all’italiana in maniera creativa e al di là degli stereotipi, niente di meglio per la più grande community creativa.

Ma ora passiamo, con le motivazioni del cliente, a presentarvi i sei vincitori di questo contest!

6° CLASSIFICATO
Vivere in Italia – Gabriele Montagni (Italia)

Molte belle le immagini, collegate ai diversi aspetti del Vivere all’Italiana, il senso di appartenenza alle bellezze naturali ed artistiche,  e il legame con le tradizioni. Molto efficace e ben costruito l’abbinamento immagini/suono, con la musica che modula l’andamento del racconto.


5° CLASSIFICATO
Sound of Italy – Agata Szozda (Polonia)

Italy sounds good: un’idea originale per ripercorrere i diversi aspetti  del “Vivere all’Italiana”, anche attraverso le emozioni e i ricordi evocati dai suoni.


4° CLASSIFICATO
The Italian Life – Jedidiah Roberson (USA)

Un racconto personale di un’esperienza di un viaggio nei luoghi, nei gusti, nella storia e nelle emozioni  dell’Italia. Un video ben strutturato tecnicamente che fonde immagini di una macchina da presa moderna con quelle prodotte da un mezzo più storico come il Super 8mm.


3° CLASSIFICATO
Doing Things with True Love – Andrej Kotschkin (Germania)

ItIl video riesce a comunicare in modo chiaro il messaggio del “Vivere all’italiana” come perfetta combinazione di Arte, Cultura, Scienza, Gusto, in cui la “la passione nel fare le cose” emerge come filo conduttore di un modo di fare, e di essere, unico.  


2° CLASSIFICATO
My Story in Paper – Walter Conci (Argentina)

Attraverso la narrazione e l’illustrazione della storia della sua famiglia, l’autore racconta il “Vivere all’Italiana” come un patrimonio di valori, legati da una lato alla tradizione, dall’altro al desiderio di immaginare il futuro con capacità e determinazione. Ottima realizzazione tecnica, dimostrata nelle riprese e nel montaggio del video.


1° CLASSIFICATO
Dreaming – Arturo Querzoli (Spagna)

In maniera originale, il video offre un racconto sul “Vivere all’Italiana” come combinazione di immaginazione e creatività, che può essere riprodotta in ogni luogo ed essere fonte di ispirazione per ogni persona. Un video tecnicamente molto valido che, in tre brevi scene, riesce a catturare, incuriosendolo, l’attenzione dello spettatore.

Show More

Related Articles

Close